frullato-melone-arancia-limone-menta.jpg

Provare per credere.

Ragazzi vi sentite stanchi, spossati, non riuscite a studiare, non ce la fate più sia fisicamente che mentalmente della solita vita, dovete affrontare una partita a calcio o andare in palestra e siete distrutti e demotivati? bene ci penso io….il rimedio è il super bibitone!!!!

Apparte scherzi , si chiama il “Frullato Tozzi”. Ecco la ricetta:

– 200 ml di latte parzialmente scremato (100 ml piu leggero)

– una banana

– un cucchiaio di cacao amaro

– un cucchiaio di fruttosio ( alternativa allo zucchero)

– un cucchiaio di olio extra vergine di oliva

– un caffè ( o due)

– proteine del siero del latte (30 g in polvere)

– un rosso d’uovo

– due albumi d’uovo ( scottare appena gli albumi evitando così di ingerirli del tutto crudi).

( Il frullato è stato proposto da Claudio Tozzi nel libro “La scienza del natural bodybuilding)

Già mi immagino di sentirvi: ” Che schifo!!….E’ pesantissimo….il sapore sarà disgustoso “, eh no!! è proprio quà che sbagliate. Se vi preoccupa l’olio, il suo sapore viene assolutamente coperto dagli altri ingredienti. Vi posso assicurare che è davvero buono, sa di cacao. Il suo sapore si avvicina molto al Milk Shake di Mc Donald’s. Sul fatto che sia pesantuccio, beh un pò lo è, ma comunque se dovete fare attività fisica è da prendere almeno un’ora e mezzo prima.

Il fatto di introdurre nella ricetta le proteine in polvere del siero del latte e le uova riguarda il discorso di un bodybuilder perchè la sua dieta dovrebbe essere iperproteica. Comunque le proteine nel frullato andrebbero messe anche se non si hanno aspirazioni da bodybuilder ma semplicemente per avere energia durante tutto l’arco della giornata; quindi se non avete proteine in polvere, quantomeno mettete le uova per il fatto di rientrare nel discorso del bilanciamento degli ingrendienti in termini di percentuali di carboidrati, proteine e grassi.

In aggiunta, la caffeina e la teobromina (contenuta nel cacao) stimolano il sistema nervoso permettendo una maggiore concentrazione e precisione.

Il cacao, infine, ricco di ferro (fondamentale per i globuli rossi) e magnesio (cofattore nella produzione di ATP), ha anche una interessante azione vaso-dilatatrice, importante per una buona vascolarizzazione.

Il drink, pur essendo altamente energetico, non provoca rapidi innalzamenti della glicemia, cosa molto importante questa perchè ciò comporterebbe anche un innalzamento dell’insulina, quindi appesantimento del fegato, andando a compromettere la prestazione fisica. Ciò è dovuto grazie all’utilizzo di carboidrati a medio/basso indice glicemico accoppiati con proteine e una piccola quantità di grassi (entrambi capaci di rallentare il transito intestinale, stabilizzando ulteriormente la fluttuazione della glicemia). Come potete notare gli ingredienti non sono buttali là a caso ma ogni cosa che aggiungete ha una specifica funzione.

Quindi fidatevi, provate, poi mi dite🙂

ciao!

guana