Il “doping” natural

…e lo squat a 20 ripetizioni.

Per chi non avesse ancora capito quale sarà l’argomento di oggi, avverto già da adesso che si parlerà di bodybuilding, quindi chi non fosse interessato (suppongo moltissimi), può anche evitare di iniziare a capire di che cosa si stà parlando.  Scusatemi ma  l’argomento è riservato agli “addetti ai lavori”. :)..no dai skerzo. Potete leggere tutti, tanto già so che chi non è interessato alla parola “bodybuilding” di prima, ha già chiuso la finestra 🙂 . Quindi adesso, a questo punto di questo post, in questa riga, a leggere sarete solo pochi eletti interessati.

Bene iniziamo col dire che l’allenamento BIIO (Breve Intenso Infrequente ed Organizzato) è un allenamento in tutto e per tutto natural. Cosa significa? La parola natural già ci suggerisce molte cose. Naturale.. in termini di allenamento, di alimentazione e riposo. Vi chiederete allora…ma il riposo e l’alimentazione sono già naturali; fanno parte della nostra fisiologia. Beh si è vero, ma se ragioniamo nell’ottica di allenamento da bodybuilding a volte questi fattori non sono sfruttati e gestiti nel modo più corretto. L’alimentazione per esempio, molto spesso, per via dell’ignoranza, è portata agli estremi, riposo quasi nullo ed integrazione esagerata. Beh allora ragazzi tutto ciò, se mi permettete, con il “natural” non ha niente a che fare.

Ma cos’è un allenamento non natural allora? Semplice… In palestra ho sempre visto ragazzi stare delle ore ed ore a sfrozarsi esageratamente cercando di ottenere qualcosa di buono. “Più spingo forte e più sarò grosso !!! ” e allora giù…tutti rossi in faccia, stremati dopo tre ore di palestra. Niente di più sbagliato e controproducente per la propria salute. Questo, ad esempio, è un allenamento non natural. Anzi direi senza criterio alcuno e senza senso.  Quindi la situazione è questa. Un ragazzo si iscrive in palestra. Ha ambizioni ad acquistare molta massa muscolare. Inizia con allenamenti assurdi ed estenuanti che propinano in tutte le palestre. Ovviamente i primi mesi otterrà risultati (attenzione ..i primi mesi) finchè non sovraggiunge il fatitido “superallenamento”. In condizione di superallenamento il fisico incomincia a ribellarsi a tutto questo stress indotto da quell’assurdo allenamento e quindi non si riescie ne’ a crescere ne’ ad allenarsi con la grinta di prima; ci si sente sempre più stanchi ed esterrefatti. A questo punto le possibili conseguenze sono due: o si lascia definitivamente la palestra “tanto non serve a niente”; oppure ci si rivolge al proprio pseudo-istruttore chiedendo perchè non si acquista più massa muscolare e perche si è sempre sfiniti. Bene se lo pseudo-istruttore è un ignorante in materia (come la maggiorparte), ma non è un pazzo criminale, allora vi cambierà scheda di allenamento ma nonostate ciò si continuerà a superallenarsi non ottenendo praticamente niente.  Se invece l’istruttore è, non solo un ignorante, ma anche un pazzo criminale ( come aimè succede in moltissime palestre) allora si è messi proprio nella situazione peggiore. Doping!!!

Eh sì, doping !. Badate, per doping, non intendo creatina, proteine, glutammina ecc…Queste ultime fanno perte di una buona integrazione naturale se assunte con la testa, differentemente da come si potrebbe pensare. Per doping intendo invece ormoni della crescita, GH e altre merde varie che numerossissimi istruttori ( quelli pazzi criminali di prima) somministrano ai poveri ragazzi per ottenere risultati immediati. Tutto ciò è frutto di ignoranza per quanto riguarda questo sport ma non solo questo. Ma ritornando a noi, al nostro allenamento natural; c’è da dire che il BIIO come altri metodi natural (vedi Mc Robert)  hanno come fondamento primario, da cui si parte ad impostare il training, il fatto di considerare che sotto il ferro ad allenarsi c’è un essere umano non dopato e come tale non può sopportare grandi stress. Quindi non siamo dopati !!… e allora? Come ottenere importanti risultati lo stesso? Come arrivare a sollevare anche 160 kg di panca piana e 230 kg di squat senza doping?  Ebbene, udite udite, si può fare! Con soltanto due volte a settimana in palestra per soltanto un ora a seduta. Quindi in totale con soltanto 2 ore a settimana di allenamento. Eh questo che la maggior parte della gente non sa!!! e non vuole capire. Andate 3 o 4 volte a settimana in palestra ? mi dispiace per voi ma non riuscirete mai sollevare tali carichi ed aumentare di peso corporeo anche di 7 kg in un anno. Come fare allora?

Abbiamo detto, quindi che l’allenamento natural non prevede assolutamente l’assunzione di doping per poter arrivare a sollevare carichi cosi apparentemente esagerati. Ma come di fa?  Sinceramente vi dico che anche noi BIIOlogi, un po’ ci dopiamo, qualche volta 😉 …. volete sapere come? semplice ..con lo squat a 20 ripetizioni. Un doping anch’esso ma naturale. Un controsenso ma è cosi!

Ok il BIIO prevede che si utilizzino tutti gli esercizi multiarticolari come panca, squat, lento e stacchi. Ma non tutti sanno che lo squat a 20 ripetizioni se fatto in un modo particolare aumeta il testosterone!!! Avete capito bene!! Praticamente produce quasi lo stesso effetto del doping GH e ormoni assunti come medicinali! Eh allora perchè doparsi? Perche rovinarsi la salute in quel modo quando c’è un modo salutare, naturale per ottenere quasi gli stessi risultati? La risposta è semplice : IGNORANZA.

Suppongo che già conoscete lo squat, considerato il re degli esercizi. Con lo squat infatti si ha la possibilità di aumentare in poco tempo la forza muscolare delle gambe contrariamente a tanto altri esercizi complementari che servono praticamente a poco. Ok fin qui ci siamo! Ma come si può utilizzare questa arma di distruzione di massa così potente per aumentare il testosterone????? 🙂

Praticamente invece di effettuare le solite 10 o 8 ripetizioni che in genere si effetuano, si arriva  invece a 20 ripetizioni con lo stesso peso!! .Il peso da utilizzare deve corrispondere al 75 % del nostro massimale. CI si chiede allora, ma come posso arrivare a 20 se già all’ ottava ( utilizzando il 75 %) in teoria, dovrei essere già a cedimento muscolare? Beh semplice …(ma non troppo 🙂 ); in pratica arrivati alla ottava ripetizione ci si ferma per 4 secondi mantenedo in bilancere sulle spalle, si effettuano due o tre respiri profondi e poi si continua. Quei respiri sono sufficienti per farvi acquistare forza necessaria per fare altre due o tre ripetizioni successive; dopodiché si continua fermandosi altri 4 sec ancora fino ad arrivare alla ventesima.  Ragazzi, ogni tre settimane lo faccio, ma vi giuro che è estenuante…si vede la madonna ad un certo punto …ve lo giuro !!!! Ma dà tantissime soddisfazioni. E’ una vera droga!

Lo squat a 20 rip effettuato al proprio limite assoluto è così produttivo da essere praticamente indispensabile alla maggior parte delle routines natural. Se si desidera veramente crescere senza farmaci non ci sono surrogati di merde chimiche che tengano a sessioni di squat a 20 ripetizioni. La forza di carattere necessaria per spingere il proprio fisico attraverso lo squat a 20 ripetizioni non è facile da trovare ma aimè è molto più facile farsi influenzare da persone che sostengono che l’unico modo per ottenere risultati è allenarsi tutti i giorni oppure doparsi.

ciao,

guana.

Annunci

13 pensieri su “Il “doping” natural

  1. jaga

    ciao guana, spero di essere come te un domani
    fra un po ho l’esame per diventare un personal trainer
    il corso lo fatto da CLAUDIO TOZZI insegnamento il BIIO
    speriamo che vada tutto bene ciao

    ps: ricordati Breve Intenso Infrequente Organizzate sempre!!!!

    Rispondi
  2. Pingback: Squat a 20 ripetizioni « Io me e guana

  3. Paolo

    Che mucchio di approssimazioni in questo tuo articolo.

    Il BIIO prevede, per cominciare, di allenare i muscoli molto raramente e certamente meno di una volta a settimana, visto che una volta a settimana è il normale allenamento di qualsiasi altra metodica. Questo è il motivo per cui il BIIO *non* funziona.
    Secondo, allenarsi per tre ore di fila è una cosa che NESSUN metodo di allenamento decente suggerisce, quindi chi lo fa sta semplicemente sbagliando allenamento, e non è che non sta seguendo i principi del BIIO.
    Terzo, il sovrallenamento è una condizione molto rara, e nei fatti si può escludere per almeno il 99.5% dei frequentatori di una palestra.
    Quarto, chi fa 230 kg di squat è comunque geneticamente portato, e conosco persone che lo fanno con 43 di braccio e il 9% di fat e si allenano poco, ma di sicuro non seguono il BIIO.
    Ultimo, questo gran metodo per lo squat che citi non è altro che un rest-pause un po’ modificato, che si fa negli allenamenti ad alta intensità.

    E’ piuttosto fastidioso leggere che chi non segue il BIIO alla fine per diventare grosso non può che doparsi, ma come vi permettete di dirlo…

    Rispondi
  4. fede

    ciao guana,
    io è quasi un anno che vado in palestra ed è da poco che sto seguendo questo metodo B.I.I.O. e diciamo che ho avuto piu risultati in questi ultimi mesi che in questo anno 😀 però.. ho un problemino per quanto riguarda lo squat.
    Sono alto 1 90 e(cosi mi hanno detto) gli squat sono abbastanza difficili da fare correttamente per le persone alte quanto me.Cerco di correggermi utilizzando un asta ma mi rendo conto che è un problema di struttura ossea. Quindi si potrebbe manifestare un problema per la schiena facendo squat con pesi alti.Allora volevo kiederti se utilizzando la pressa (sto in fase forza1) si ottenevano piu o meno gli stessi risultati visto che lo squat a grandi carichi.. ahime..me lo posso pure scordare

    Rispondi
  5. guana Autore articolo

    ciao, l’unica ottima alternativa allo squat è la pressa a 45°. L’unica! Questa è in genere usata da coloro che hanno problemi alla schiena e non possono eseguire lo squat. Altrimenti non esistono alternative valide allo squat. Per quanto ti riguarda penso che l’altezza centra ben poco con una buona esecuzione dello squat. Cerca secondo me di perfezionare la tua tecnica con bassi carichi all’inizio ..poi vedrai che il tuo corpo si adatterà pian piano a quel movimento. Se alla fine proprio non ti ci trovi …passa pure alla pressa 45°, unica alternativa possibile.
    ciao,
    guana.

    Rispondi
  6. Pingback: il doping naturale-squat a 20 rip - Il Forum del Body Building & Fitness

  7. 221

    Non ho mai letto tante scemenze tutte insieme…
    Innanzitutto descrivi le palestre italiane in un’ottica distopica e questo non mi sembra corretto dal momento che esisitono tante ottime palestre con validi istruttori ferrati ed onesti, ma il tuo catastrofismo è fuori luogo anche per un altro motivo ed è quello che ti fa dipingere l’utente medio di una palestra come un ebete sprovveduto e circuito e il gestore medio di una palestra come il cattivone senza scrupoli: mi risulta difficile pensare a qualche istruttore che costringe qualcuno a doparsi, chi vuola la bomba chimica se la va a cercare nel “giro” giusto, la ottiene perchè la vuole, è disposto a pagarla e tutto questo a dispetto delle tue inutili chiacchere e dei tuoi luoghi comuni. Poi fai una confusione assurda e ti riempi la bocca di termini come natural e non natural, sentenziando su cosa è natural e cosa no: guarda che se vogliamo sollevare pesi non è “natural”, ne col biio ne con qualsiasi altro approccio. E a questo punto non è neanche vero che tutto cio’ che è “natural” sia per definizione anche sano. Il veleno del cobra è “natural”, e sono “natural” anche i funghetti allucinogeni. Poi questa te la potevi risparmiare ” Andate 3 o 4 volte a settimana in palestra ? mi dispiace per voi ma non riuscirete mai sollevare tali carichi ed aumentare di peso corporeo anche di 7 kg in un anno”, se tu non riesci a sollevare quei carichi potresti pensare che sei tu a non farcela ed evitare di parlare per assoluti. Anche perchè il peso che una persona puo’ sollevare (a prescindere, per un’attimo, dall’allenamento), dipende anche dalla struttura che essa ha: conosco persone che non si allenano ma che potrebbero sollevare me e te che andiamo in palestra probabilmente da anni e con tutta la panca.

    Rispondi
  8. Christian

    …caro Guana ma prima di scrivere di cose che non sai perchè non passi un po di tempo a studiare? Va bene che la libertà di espressione è l’anima della democrazia ma cose del genere ” Come ottenere importanti risultati lo stesso? Come arrivare a sollevare anche 160 kg di panca piana e 230 kg di squat senza doping? Ebbene, udite udite, si può fare! Con soltanto due volte a settimana in palestra per soltanto un ora a seduta. ” sono oscenità vere e proprie e chi ci crede è peggio di chi le scrive.Non perchè non sia vero, un atleta dotato quei pesi li può ottenere senza doping e tranquillamente ma MAI con due ore a settimana, mia nonna di 86 anni in riabilitazione post ictus si allena di più!

    Perchè invece di sparare corbellerie, senza uno straccio di motivazione tecnico scientifica non passi un po di tempo su qualche bel libro di fisiologia?

    Così magari posti i links agli studi scientifici che confermano le cose che dici, dai aspettiamo ma ti avverto che potresti metterci molto molto tempo…perchè non esistono!

    Salutami Tozzi.

    Rispondi
  9. guana Autore articolo

    ragazzi..quanti ignoranti che ci sono in giro. Va beh comunque tutto il discorso sul natural nel mio articolo è strettamente correlato al discorso della categoria dell’hardgainer. Ovviamente non tutte le persone rientrano in questa categoria bene quest’ultime ,easygainer, potrebbero allenarsi anche per 4 volte alla settimana e non andare in superallenamento. per quanto mi riguarda, invece, sono piu che sicuro che se il mio llenamento fosse della frequenza di 4 volte alla settimana non riuscirei nemmeno ad aumentare di 2 kg il peso sul bilancere. Apparte questo. Ma avete idea minimamente di cosa sia la curva di supercompensazione??? mmm io penso proprio di no! e poi l’ignorante sarei io. Bene bene. E che c’è di piu scientifico della curva? Nell’articolo si fa riferimento ad un allenamento natural come potrebbe essere quello di Stuart Mc Robert..lHeavy duty…e via dicendo. Sapete di cosa sto parlando??? mmmm io penso proprio di no! e poi L’ignorante sarei io. va bene!!!! Le 2 volte alla settimana non sono state stabilite certamente a caso..ma considerando il fatto che un gruppo muscolare ci mette almeno 10 giorni per recuperare. Sapete cos’è l’ormone dello stress detto “cortisolo”?? mmm io penso proprio di no! e poi l’ignorante sarei io…e poi quello che deve studiare sarei io! Scienziati..prima di scrivere corbellerie nel mio blog…contate fino a 10 …studiate…e poi vi potete permettere di commentare i miei post ok????????

    Rispondi
  10. Ardis

    I also strongly encourage consumers to shop online for bassinets because you will find more alternatives to
    investigate, and customer testimonials are an extremely valuable resource.
    When you have found a few bassinets that meet the above requirements of comfort,
    durability and safety, you can then start choosing based on style.

    A woman recovering from delivery often is instructed to not lift heavy objects, which would
    hinder the healing process.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...