Bene eccoci quà con il primo post dedicato a linux. Nello scorso post avevo scritto che potrebbe essere  necessario, per chi utilizza linux, rendersi conto del perchè lo si sta utilizzando. Certo moltissimi (gli smanettoni) , avendolo installato nel proprio pc, già conoscono perfettamente quali sono i vantaggi ma sono sicuro che altri, sono soddisfatti di averlo installato ma non sanno realmente per quale motivo.

Qualche giorno fa ho eseguito tutta la procedura per l’installazione di ubuntu 8.04, ultima versione uscita lo scorso aprile. Bene, installazione riuscita perfettamente. Ho quindi iniziato ad installare i primi pacchetti necessari. Poi mi faccio un po’ di giri nei vari forum di ubuntu e mi accorgo che in tantissimi consigliano di ricompilare il kernel. “Ricompilare il kernel ??”😐 …mmmm

Bene, avendo studiato il corso di sistemi operativi, un po’ sapevo di che cosa si stava parlando, ma adesso praticamente…come si fa?? Praticamente, appunto, che cosa significa ricompilare il kernel? Perchè questa esigenza di farlo?? Che cosa è il kernel?

Prima di tutto c’è da sapere che  il kernel (nucleo) è un programma che si occupa di dare le funzionalità di base per l’utilizzo di un computer come:

gestione della CPU (o processore), gestione della memoria (RAM e non solo), gestione della comunicazione con le periferiche ( I/O – Input/Output), può fornire il multi-tasking schedulazione dei processi, fornisce dei modi per far comunicare i programmi, attua dei meccanismi di sicurezza,  ha una serie di servizi.. ( system calls – chiamate di sistema ).

Bene tutte queste operazioni le fa il kernel. In sintesi quindi i programmi di uso comune, a livello utente, utilizzano le funzioni fornite dal kernel in modo da non dover agire direttamente sulle risorse hardware ed operazioni di più basso livello che abbiamo visto prima.

A questo punto, dopo le prime nozioni teoriche, possiamo quindi iniziare capirci qualcosa e affermare che forse linux è un buon sistema operativo perchè permette la  compilazione del kernel in modo poterlo adattare alle proprie esigenze.

Voi vi chiederete a che cosa puo’ servire compilare il kernel? Prima di tutto rende piu’ snello il sistema. Volete caricare tutti i driver o solo quelli che vi servono? E poi permette di sapere esattamente cosa abbiamo caricato nel sistema eliminando software non necessario che occuperebbe solo spazio inutile e rallenterebbe l’esecuzione di tantissimi programmi.

Ricompilare il kernel da grandi vantaggi in termini di prestazioni quindi ma è un arma a doppio taglio : devi sapere bene quello che fai e quello che abiliti/disabiliti.

Prossimamente inizierò a raccogliere informazioni utili per una migliore compilazione del kernel cercando di non commettere errori. Nel frattempo chi volesse commentare questo post dandomi consigli utili è ben accetto.

ciao,

guana.