Archivio mensile:settembre 2009

Come le marionette…

vespa il fatto marketing

In questo periodo la politica italiana sta subendo un rapito tracollo. Una rovina in tutti i sensi. Dovrebbe essere sotto gli occhi di tutti ma non è proprio così. La democrazia e la costituzione stanno ricevendo in continuazione attacchi che mai nessuno prima, dal dopoguerra ad oggi,  si sarebbe mai nemmeno sognato di fare. Provvedimenti, decreti e leggi degne di un parlamento di corrotti, piduisti e mafiosi. Sì, mafiosi. E quando si parla di mafia non si  esagera mai purtroppo. Un parlamentare come Marcello Dell’Utri non può rimanere ancora insediato in parlamento dopo essere stato condannato a 9 anni di reclusione al primo appello per concorso esterno in associazione mafiosa. Ecco, questa, a mio parere, è solo una punta di un iceberg di un sistema oramai da estirpare dalle fontamenta. Oramai l’informazione, unico filo conduttore tra politica e cittadino viene di continuo ostacolata dall’alto, da questa dittatura che si è formata che riesce con troppa facilità a manovrare come marionette quasi tutti i Tg e buona parte della stampa.

Come avrete letto nei miei ultimi post di questo blog, ultimamente, è nato un nuovo quotidiano “Il Fatto Quotidiano”. Fortunatamente c’è ancora chi non molla e lotta per contrastare queste assurdità. L’uscita di questo nuovo quotidiano è un evento molto positivo ma secondo me non basta. Sono del parere che a questo punto è necessario un intervento europeo che possa iniziare a cambiare le cose. Fino ad ora ci sono stati dei piccoli avvertimenti da parte del parlamento europeo e dall’Onu come ad esempio per quello che riguarda la questione dei respingimenti. Ma tutto ciò sembra non abbia fatto effetto alcuno. Il governo procede indisturbato a testa alta, senza vergogna, promulgando leggi che tappano la bocca a chi vuole dire la propria opinione liberamente, leggi che proteggono condannati in parlamento o indagati al governo.Tutto ciò è pazzesco.

A questo punto allora mi chiedo, dov’è quella libertà che Berlusconi tanto incita sempre nei suoi comizi? Popolo delle “Libertà” si chiama il suo partito o sbaglio? Parla sempre per luoghi comuni, attacca sempre i comunisti e si nasconde sempre citando cifre, numeri e percentuali; fateci caso. Ma da quando in qua in Italia ci sono i comunisti?  Magari ci fossero veramente, quelli veri di un tempo!

Ragazzi, apriamo gli occhi. Ci stanno trattando come delle marionette ed ognuno di noi, nel nostro piccolo. può fare qualcosa per contrastare questa situazione.

Va beh, adesso vado a pranzo che devo prepararmi un bel bambino al forno con i peperoni …bello croccate!!! A presto.

ciao,

guana.

Scudo Fiscale: Un altro provvedimento di un governo mafioso

I più furbi la fanno sempre franca e gli onesti diventano i fessi.

Questo provvedimento chiede agli italiani che hanno dei soldi nascosti all’estero di riportarli in Italia. Se fosse denaro regolare potrebbero riportarlo in Italia subito, senza bisogno di nasconderlo. Se questi soldi sono stati nascosti è perché li hanno guadagnati in modo irregolare, attraverso l’evasione fiscale, attraverso lo spaccio di droga, attraverso il traffico d’armi e altro ancora. I soldi regolarmente acquisiti sono quelli che uno può dichiarare perché guadagnati legalmente.

Il messaggio che si sta dando al Paese, attraverso questo provvedimento, è che i più furbi la fanno sempre franca e gli onesti diventano i fessi. Una cosa è il rientro dei capitali dall’estero, ma perché estendere il provvedimento anche al falso in bilancio e a tutti gli altri reati tributari?

Questo non è altro che una finestra per approfittare di un problema, quello del recupero dei soldi, per coprire tutti i reati che sono stati commessi.

il fatto-Di Pietro

ciao,

guana.

Clip della settimana – Negrita

Negrita – Il libro in una mano la bomba nell’altra

Nota: Il  testo della canzone è stato censurato dalle emittenti radiofoniche e dai canali televisivi musicali. Il video è non ufficiale.

“…Scintilla un anello di giallo metallo,
la mano pietosa saluta il Consiglio…
La porpora è un manto di gloria e di vanto,
sul petto una croce con sopra il suo Santo…
“Non m’immortalate!”
diceva il suo canto,
“Non mi sbandierate!”,
gridava il suo pianto…”

Negrita.

ciao,

guana.

Il Fatto Quotidiano – II

Stamattina, anche se con un giorno di ritardo rispetto alla prima uscita, sono andato a comprare il giornale in edicola. Leggendo mi sono accorto che nelle notizie si può assaporare molto di quello stile ” Travaglio doc” che mi ha sempre appassionato ed affascinato. Beh, devo dire che se continua su questa linea ne vedremo delle belle;  forse sarà proprio il caso di abbonarsi! Comunque la cosa importante che c’è da sottolineare è il fatto che il giornale gode di assoluta libertà informativa perché la società editoriale è composta da piccoli soci e una parte delle quote partecipazione è sottoscritta dagli stessi giornalisti assicurando quindi la massima dicrezionalità sia nella scelta delle notizie da trattare sia nel modo di raccontarle. Questo è ciò che mi piace ed è ciò che ha bisogno oggi il paese ridotto oramai in questo modo.

A lato di questo articolo, quì, nella parte destra del blog,  ho dedicato uno spazio dove giornalmente sarà aggiornata la prima pagina del quotidiano “Il Fatto”. Cliccando sopra la figura si aprirà automaticamente la prima pagina del giorno.


Il Fatto Quotidiano

vedi anche articolo correlato: Articolo su Governo

Ciao,

guana.

Il Fatto Quotidiano

Da ieri, mercoledi 23 settembre in edicola il Fatto Quotidiano autofinanziato dai lettori privo di finanziamenti pubblici.Il nuovo giornale nato dalla rodata collaborazione all’Unità tra Antonio Padellaro, Furio Colombo e Marco Travaglio. Sedici pagine, sei giorni di uscita, un costo di 1,20 euro a copia, per raccontare i fatti senza il condizionamento di un editore-padrone e una scelta di campo: rinunciare tout court ai finanziamenti pubblici.

locandina_notte_bianca

..un’impresa fatta da persone libere e coraggiose che sosterrò con entusiasmo !

ciao,

guana.