Quel giorno nacque una stella… Intervista di Luttazzi a Marco Travaglio a Satirycon.

L’intervista che Daniele Luttazzi fece al giornalista Marco Travaglio, nella puntata del 14 marzo 2001 della trasmissione Satyricon, è stata uno degli episodi che hanno fatto più discutere nella storia recente della Tv italiana.

Luttazzi invitò Travaglio per parlare del suo ultimo libro L’odore dei soldi, scritto a quattro mani con Elio Veltri, e in vendita da circa un mese nelle librerie. Il libro cominciava dalla domanda “Cavaliere dove ha preso i soldi?”, in riferimento al dibattito sulle origini delle fortune di Silvio Berlusconi, che all’epoca dell’intervista era il candidato premier dell’opposizione di centrodestra alle elezioni, che si sarebbero tenute pochi mesi dopo.

La maggior parte dei documenti presentati nel libro facevano parte di ciò che stava emergendo in quel momento in alcuni processi a carico di Marcello Dell’Utri (condannato poi in primo grado a nove anni per concorso esterno in associazione mafiosa), e riguardavano molto da vicino anche lo stesso Berlusconi. Il motivo dello scandalo suscitato dall’intervista è stato principalmente che tali documenti sollevavano dei dubbi su possibili rapporti di Berlusconi e Dell’Utri con la Mafia.

In seguito, Silvio Berlusconi (divenuto Presidente del Consiglio) denunciò come “criminoso” l’uso della televisione di stato fatto da Luttazzi (presumibilmente con particolare riferimento a questa puntata di Satyricon). In un celebre incontro con la stampa avvenuto mentre era in visita in Bulgaria (il cosiddetto “diktat bulgaro”), Berlusconi espresse l’opinione che la dirigenza Rai non avrebbe dovuto permettere un uso della tv pubblica come quello di Luttazzi.