Ma porca miseria, come si può! Come si può accettare che un direttore di tg nazionale possa affermare che Craxi era uno statista?.

Oggi alle ore 21, Augusto Minzolini nel suo editoriale ha esaltato la figura dello scomparso segretario socialista, affermando, tra l’altro, che “non ha bisogno di nessuna riabilitazione” e che per la storia “va gia’ ricordato oggi come uno statista”.

E’ bene ricordare ai gentili lettori di questo blog che il signor Bettino Craxi è stato condannato nella vicenda tangentopoli perche’ aveva tre conti correnti non per il partito ma per se stesso, era un corrotto e ha fatto il latitante. Ripeto; corrotto e latitante. Craxi fu condannato e poi defunto quindi adesso come adesso il problema non è Craxi ma sono le tante bugie che ha sparato questa sera il direttore del tg1 sul servizio pubblico pagato dagli utenti.

Com’è possibile che soltanto in Italia possano accadere queste cose così gravi? Un direttore di telegiornale che se ne strafrega del pubblico che paga il canone, un direttore che difende un corrotto, latitante, un direttore che continua a fare il gioco di un presidente del consiglio non solo corrotto ma, ancor peggio, criminale di prima scelta.

Sotto il video dell’intervento di Minzolini al tg1:

Si certo, come no! Continuiamo pure a pagare il canone rai!!

maròòò quant’ mazzt…

Ps. Non siete ancora convinti se craxi è da considerare uno statista da ricordare o meno?

Visitate il link, forse poi vi chiarificate le idee:  LINK a CRAXI STATISTA DA RICORDARE?

ciao,

guana.